domenica 28 febbraio 2010

Il Treviso a Renzo Corvezzo ?

Sembrerebbe giunta ad una svolta definitiva la vicenda relativa al passaggio di proprietà dell'A.S.D. Treviso 2009. Il condizionale è d'obbligo dopo le smentite e le delusioni dei mesi scorsi, però voci che già mercoledì, al termine della vittoriosa sfida con la Marosticense, parlavano di un imprenditore di Cessalto vicino all'acquisto, sono state confermate questa mattina da alcuni quotidiani locali. Il Gazzettino e il Corriere del Veneto fanno il nome di Renzo Corvezzo, vicepresidente della Coldiretti di Treviso, imprenditore affermato con attività che vanno dal settore vitivinicolo all'edilizia, nonchè attuale presidente dell'Europeo Cessalto, squadra di Seconda categoria che sta dominando il girone O con 9 punti di vantaggio sulle inseguitrici.
Corvezzo non sarebbe solo, ma guiderebbe una cordata che raggruppa altri tre imprenditori non trevigiani con varie esperienze nel mondo nel calcio, conoscenze che potrebbero garantire al Treviso calcio il ripescaggio in serie D. In ogni caso, il cambio di proprietà dovrebbe avvenire gradualmente e per ora la cordata si limiterebbe a garantire la sopravvivenza fino a fine campionato della società presieduta da Edy Sartori. Fondamentale per la positiva conclusione della trattativa sarebbe stato il sindaco Gian Paolo Gobbo, che avrebbe fatto da mediatore tra la triade Sartori-De Lazzari-Frandoli e la cordata capeggiata da Corvezzo. Dunque non ci dovrebbero essere problemi relativi alla concessione dello stadio Tenni per la prossima stagione.
I tifosi incrociano le dita, consapevoli che le notizie su passaggi di proprietà, acquisizioni, fusioni e altro circolate in questi mesi non hanno trovato alcuna conferma...

sabato 27 febbraio 2010

Partite ed arbitri della 25^ giornata

Partite e arbitri della 25^ giornata (dom 28/02/10, ore 15.00)
Ardita Moriago - Dolo R.B. (Zulianello di San Donà di Piave)
Edo Mestre - Ponzano (C.a.i. - arbitro da fuori regione)
Giorgione - LiaPiave (Scapol di Conegliano)
Marosticense - FeltresePrealpi (Pizzol di San Donà di Piave)
Miranese - Rossano (Cordella di Treviso)
Opitergina - Vigontina (Nube di Mestre)
Romano d'Ezzelino - Sottomarina (Sartori di Este)
SanDonà - Union CSV (Giacometti di Padova)
Riposa: Treviso

La classifica dopo la 24^ giornata
OPITERGINA 43 ° °
SOTTOMARINA 43 °
PONZANO 42 *
GIORGIONE 36 *
LIAPIAVE 36 *
FELTRESEPREALPI 31 ° °
MAROSTICENSE 30
ROSSANO 30 * °
TREVISO 29 °
MIRANESE 27 *
SANDONA' 25 *
VIGONTINA 24 °
ROMANO D'EZZELINO 24
EDO MESTRE 21 °
ARDITA MORIAGO 21
DOLO R.B. 20 °
UNION CSV 15 *
* = ha già riposato
° = una partita da recuperare

NB: A breve, probabilmente, dovrebbe essere revocato il 3-0 a tavolino di Vigontina-Treviso, terminata 0-0 sul campo.

venerdì 26 febbraio 2010

Miscellanea biancoceleste

(Ogni segnalazione di eventuali errori sarebbe graditissima)

Statistiche basate ancora sullo 0-3 a tavolino di Vigonza, ma che a breve potrebbe tornare 0-0.

- 7 i successi stagionali del Treviso (di cui ben 5 con il punteggio di 2-0), ben 4 nelle ultime 6 giornate. Definitivamente superato il “complesso Tenni” dove, fino a poche settimane fa, i biancocelesti erano a secco di vittorie dal debutto in casa (27 settembre). In trasferta, solo Sottomarina, Ponzano e FeltresePrealpi hanno vinto di più rispetto al Treviso.
- 8 i pareggi del Treviso, di cui ben 6 in casa.
- 7 le sconfitte all’attivo, di cui comunque solo 2 al Tenni. Con Zanini in panchina, la squadra ha perso solamente contro la capolista Opitergina.
- Con 26 gol fatti, quello biancoceleste è il 10° miglior attacco su 17. Il Treviso non ha mai segnato più di 2 gol a partita.
- Con 25 gol subiti, quella biancoceleste è la 7^ miglior difesa su 17. Nelle ultime 7 giornate, targate Zanini in panchina, il Treviso ha subìto solo 4 gol (di cui 3 a Oderzo), mentre in casa non ne subisce da 4 incontri di fila. Tralasciando solo momentaneamente lo 0-3 a tavolino con la Vigontina, sono solo 2 le compagini che hanno rifilato più di 2 gol al Treviso: FeltresePrealpi e Opitergina.
- Con un saldo pari a +1, quella biancoceleste è la 6^ miglior differenza reti del campionato.
- Il Treviso vendica l’amara sconfitta dell’andata a Marostica. Questo il bilancio attuale con le 3 squadre vicentine (tutte battute almeno una volta tra andata e ritorno): 3 vittorie, 1 pareggio, 1 sconfitta.
- Il Treviso rimane l’unica squadra ad aver vinto a Sottomarina ed a Rossano (solo il Ponzano è ancora imbattuto in casa). Sarebbe anche l’unica squadra ad aver pareggiato a Vigonza, ma si sa come è andata a finire, per ora.
- Classifica in base ai dati ufficiali sugli spettatori al Tenni (non al netto degli abbonati assenti): 1.278 vs Opitergina (3^ gara in casa), 1.181 vs Ponzano (5^), 1.035 vs Romano d'Ezzelino (2^), 1.028 vs Dolo R.B. (1^), 1.024 vs Giorgione (4^), 908 vs FeltresePrealpi (7^), 903 vs Edo Mestre (6^), 736 vs Vigontina (8^), 730 vs LiaPiave (9^), 663 vs Marosticense (11^) . Non pervenuto il dato di Treviso – Ardita Moriago. Media: 949 spettatori.
- Classifica in base al costo del biglietto nelle trasferte biancocelesti: 10 € Marostica - Oderzo / 9 € Sottomarina / 8 € Vigonza - Moriago d.B. - Mirano - Rossano Veneto – Conegliano & San Vendemiano – Dolo – Romano d’Ezzelino / 5 € San Donà di Piave.


Con i medesimi avversari…

punti conquistati dopo 6 giornate di andata: 6
punti conquistati dopo 6 giornate di ritorno: 13
differenza: +7


Punti conquistati in media tra andata e ritorno
(0,0 / 0,5 / 1,0 / 1,5 / 2,0 / 3,0)
Tra parentesi la %, rispetto al totale, dei punti conquistati in casa.

OPITERGINA 43 (60%) ° °
SOTTOMARINA 43 (51%) °
PONZANO 42 (62%) *
GIORGIONE 36 (58%) *
LIAPIAVE 36 (56%) *
FELTRESEPREALPI 31 (42%) ° °
MAROSTICENSE 30 (43%)
ROSSANO 30 (67%) * °
MIRANESE 27 (52%) *
SANDONA' 25 (60%) *
VIGONTINA 24 (50%) °
ROMANO D'EZZELINO 24 (58%)
EDO MESTRE 21 (43%) °
ARDITA MORIAGO 21 (43%)
DOLO R.B. 20 ( 65%) °
UNION CSV 15 (60%) *
* = ha già riposato
° = una partita da recuperare


Marcatori biancocelesti, anche in base ai minuti (recuperi esclusi)

13 Favaro (di cui 9 decisivi), per lui 1 gol ogni 121 minuti
3 Sagnà (di cui 2 decisivi), 1 ogni 324
3 Ruggiero (di cui 1 decisivo), 1 ogni 393
1 Derras (decisivo), 1 ogni 305
1 Tartalo (decisivo) 1 ogni 343
1 Brugniera (non decisivo), 1 ogni 432
1 Silotto (decisivo), 1 ogni 457
1 Robelli (decisivo), 1 ogni 1.080
1 Romano (decisivo), 1 ogni 1.504
1 Agnoletto (non decisivo), 1 ogni 1.903

Favaro, realizzatore degli unici 2 rigori concessi al Treviso, si trova al 2° posto nella classifica marcatori dell’Eccellenza B al pari di Gazzola (Giorgione) e Sabatini (Sottomarina), tutti all’inseguimento di Tormen (FeltresePrealpi). Sagnà e lo stesso Favaro sono gli autori delle 2 doppiette fin qui realizzate.


Presenze biancocelesti, anche in base ai minuti (recuperi esclusi)

22 Agnoletto, per lui 1.903 minuti
20 Bianco, 1.677
20 Ruggiero, 1.180
19 Favaro, 1.570
18 Balzan, 1.549
18 Leonarduzzi, 1.504
18 Romano, 1.504
15 Pezzato, 1.293
15 Lunardi, 1.087
15 Conean, 815
15 Beghetto, 589
13 Faggian, 636
12 Robelli, 1.080
12 Sagna, 972
10 Silotto, 457
08 Caco, 702
08 Borghetto, 677
06 Svraka, 373
06 Tartalo, 343
06 Nardin, 293
05 Bruniera 432
05 Siega, 380
05 Derras, 305
03 Zanini, 158
03 Borsato, 59
03 Lucich, 26
01 Paoli 71 (mercoledì il debutto)
01 Doro, 10
01 Leonardi 9
01 Cissè, 7


Cartellini

R G giocatore
2 6 ROMANO
2 0 BRUNIERA
1 5 BIANCO
1 2 FAVARO
1 2 LUNARDI
1 0 SVRAKA
0 6 LEONARDUZZI
0 4 BALZAN
0 3 CONEAN
0 2 BORGHETTO
0 2 CACO
0 2 RUGGIERO
0 1 BEGHETTO
0 1 PEZZATO
0 1 ROBELLI
0 1 SAGNA'
0 1 TARTALO
0 1 ZANINI

Nelle 22 partite finora disputate (11 in casa e 11 in trasferta), il Treviso ha subìto:
- 40 gialli in totale (15 in casa e 25 in trasferta);
- 8 rossi in totale (3 in casa e 5 in trasferta).
Gli avversari del Treviso, invece, hanno subìto:
- 42 gialli in totale (14 al Tenni e 28 in casa loro);
- 2 rossi in totale (0 al Tenni e 2 in casa loro).

Partita per partita, i biancocelesti hanno ricevuto da un minimo di 0 ad un massimo di 4 ammonizioni (come mercoledì contro la Marosticense), e non hanno mai ricevuto più di 1 espulsione nell'arco di 90 minuti. Gli unici incontri in cui il Treviso non ha subìto cartellini sono stati Treviso-Dolo e Treviso-Ponzano. Gli avversari del Treviso, invece, hanno ricevuto da un minimo di 0 (come FeltresePrealpi e Ardita Moriago al Tenni) ad un massimo di 6 ammonizioni (il Rossano), e non hanno mai ricevuto più di 1 rosso nell'arco di 90 minuti.
Evidente la maggior correttezza al Tenni, sia del Treviso che dell’avversario di turno. Palesi, tuttavia, anche i numerosi cartellini rossi comminati ai biancocelesti, peraltro ai primissimi posti anche per rigori contro.


Angoli

Il computo totale per il Treviso vede:
- 81 angoli a favore, ossia 4,26 a partita [48 battuti in casa (4,80), 33 in trasferta (3,67)];
- 84 angoli contro, ossia 4,42 a partita [37 battuti al Tenni (3,70), 46 dagli avversari in casa loro (5,11)].
Irreperibili, purtroppo, i dati di Marosticense – Treviso, Romano d’Ezzelino – Treviso e Treviso – Ardita Moriago (conviene quindi considerare la media a partita).

Come previsto, si fa sentire l'influenza del fattore campo. Quasi a senso unico (in casa un po’ meno) i rapporti degli angoli se presi partita per partita:
- al Tenni: 6-2, 6-2, 7-4, 4-5 (Treviso-Giorgione), 4-2, 4-4 (Treviso–Edo Mestre), 3-7 (Treviso-FeltresePrealpi), 2-5 (Treviso-Vigontina), 5-4, 7-3;
- in trasferta: 4-7, 3-7, 2-2 (Ardita-Treviso), 5-6, 3-4, 1-4, 1-4, 6-7, 5-8 (Opitergina-Treviso).


Arbitri

La provenienza (intesa come sezione arbitrale) degli arbitri finora incrociati dal Treviso:
- 3 volte da: Venezia, Vicenza;
- 2 volte da: Conegliano, Este, Verona;
- 1 volta da: Bassano del Grappa, Cagliari (Sardegna), Casale Monferrato (Piemonte), Città di Castello (Umbria), Fermo (Marche), Mestre, Rimini (Emilia Romagna), Roma (Lazio), Rovigo, Siena (Toscana).

Con arbitri veneti il Treviso ha ottenuto 5 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte, un dato estremamente equilibrato. In base alla provincia:
- con trevigiani: 1 vittoria e 1 sconfitta;
- con veneziani: 1 vittoria e 3 pareggi;
- con vicentini: 1 pareggio e 3 sconfitte;
- con padovani: 1 vittoria e 1 sconfitta;
- con veronesi: 1 vittoria e 1 pareggio;
- con rodigini: 1 vittoria.

Il bilancio biancoceleste con i relativamente numerosi arbitri da fuori regione, invece, è di 2 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte.

Rigori a favore (2) da un senese e da un vicentino; contro (7), invece, dallo stesso senese, da un cagliaritano, da un padovano, da un veronese, da un trevigiano, e ben 2 da un romano.


Minuti dei gol fatti e subiti

Suddividendo i gol fatti e i gol subiti dal Treviso in base a fasce orarie (0-10 minuti, 10-20, 20-30, 30-40, 40-recupero 1° tempo; 45-55, 55-65, 65-75, 75-85, 85-recupero 2° tempo) risulta:

Gol fatti:
0-10: 3 / 10-20: 4 / 20-30: 2 / 30-40: 2 / 40-1°r: 3 / 45-55: 5 / 55-65: 4 / 65-75: 1 / 75-85: 1 / 85-2°r: 1.
Il Treviso segna spesso nel 1° tempo, ma lo fa ancor di più intorno al 55° minuto. Molti meno, invece, i gol realizzati nell’ultimo quarto della partita.

Gol subiti:
0-10: 0 / 10-20: 3 / 20-30: 2 / 30-40: 2 / 40-1°r: 2 / 45-55: 1 / 55-65: 2 / 65-75: 6 / 75-85: 2 / 85-2°r: 2.
Da incubo la fascia oraria tra il 65° ed il 75°, 6 i gol subiti. Escludendo solo momentaneamente lo 0-3 a tavolino di Vigonza (e considerando lo 0-0 reale), ciò significa che circa 1/4 di tutte le reti subite è racchiuso in una singola fascia oraria di appena 10 minuti!

giovedì 25 febbraio 2010

Treviso-Marosticense: il gol di Favaro

In questo video l'ennesima perla con cui Davide Favaro ha sbloccato il risultato, il suo tredicesimo gol stagionale.

video

Così il turno infrasettimanale

I risultati della 24^ giornata
Dolo R.B. - Romano d'Ezzelino 4-1
FeltresePrealpi - Opitergina rinviata
LiaPiave - SanDonà 2-0
Ponzano - Miranese 2-2
Rossano - Giorgione 1-1
Sottomarina - Edo Mestre 1-1
Treviso - Marosticense 2-0
Vigontina - Ardita Moriago 1-0
Riposa: Union CSV

La classifica dopo 24 giornate
OPITERGINA 43 ° °
SOTTOMARINA 43 °
PONZANO 42 *
GIORGIONE 36 *
LIAPIAVE 36 *
FELTRESEPREALPI 31 ° °
MAROSTICENSE 30
ROSSANO 30 * °
TREVISO 29 °
MIRANESE 27 *
SANDONA' 25 *
VIGONTINA 24 °
ROMANO D'EZZELINO 24
EDO MESTRE 21 °
ARDITA MORIAGO 21
DOLO R.B. 20 °
UNION CSV 15 *
* = ha già riposato
° = una partita da recuperare

NB: A breve, probabilmente, dovrebbe essere revocato il 3-0 a tavolino di Vigontina-Treviso, terminata 0-0 sul campo.

mercoledì 24 febbraio 2010

Treviso-Marosticense 2-0

MARCATORI: 46'pt Favaro, 19'st Brugnera

TREVISO: Borghetto, Brugnera, Paoli (26'st Lunardi), Bianco, Balzan, Romano, Ruggiero (20'st Beghetto), Agnoletto, Sagna, Robelli, Favaro. All.: Zanini.

MAROSTICENSE: Crestan, Cantele, Bertoncello, Stevanin, Faresin, Tonellotto (21'st Dissegna), Gobbe, Loro, Cortese (9'st Crestani), Gazzola, Dario. All.: De Mozzi.

ARBITRO: Botter di Venezia.

ASSISTENTI: Poppi di Bassando del Grappa e Paccagnan di Venezia.
SPETTATORI: 663 (66 paganti + 597 abbonati)

Treviso Marosticense in diretta!

Rieccoci al nostro consueto appuntamento con la cronaca della partita del nostro Treviso.
Per essere reindirizzati al topic del Treviso in diretta, cliccare sul titolo di questo post o sul seguente link: Treviso-Marosticense
Ricordiamo a tutti che, per leggere la cronaca della partita, bisogna essere registrati al forum.
Per registrarsi è semplicissimo, basta andare quì: Registrazione

martedì 23 febbraio 2010

Treviso-Marosticense: il prepartita

A soli due giorni dalla brusca battuta d’arresto patita ad Oderzo, il Treviso torna in campo per il terzo turno infrasettimanale della stagione, con la speranza di ritrovare subito la strada verso la salvezza anticipata.
Al Tenni arriva quella Marosticense che nel girone di andata aveva inflitto la prima sconfitta stagionale ai biancocelesti, trovando dopo tante sconfitte i primi punti interni della stagione. Nella gara d’andata il Treviso aveva giocato un buon primo tempo, fino a trovare il vantaggio con un gol in mischia di Agnoletto. Ma nella ripresa aveva progressivamente lasciato campo agli avversari, limitandosi a tenere il risultato, come avrebbero dimostrato i cambi troppo affrettati del bomber Favaro e Ruggiero, gli unici in grado di impensierire la difesa vicentina. La svolta a un quarto d’ora dalla fine: il secondo giallo a Lunardi, seguito dopo pochi minuti dal pareggio di Bertoncello grazie a un beffardo tiro da fuori area, con Borghetto ostacolato nella visuale da un giocatore rossonero in evidente fuorigioco. Di dubbia regolarità anche il secondo k.o., visto che prima del colpo di testa vincente di Dissegna il portiere trevigiano aveva subito una carica non vista dall’arbitro Chimenti di Casale Monferrato. E proprio sul triplice fischio la beffa finale, con la punizione di Bianco che si stampa sulla traversa e getta nello sconforto i 200 tifosi giunti dalla Marca.
Dopo quel successo e il pareggio a Feltre erano arrivate tre sconfitte consecutive, ma dal 12° turno in poi la Marosticense ha cambiato marcia, tanto che nelle ultime 11 partite ha perso solo una volta, due settimane fa a San Polo di Piave. Un’irresistibile rimonta, durante la quale i vicentini si sono dimostrati squadra formato trasferta, bloccando la capolista Opitergina sullo 0-0 e sbancando nel giro di una settimana due tra i campi meno battuti del girone B: lo Zanutto di San Donà (1-4) e il Comunale di Castelfranco Veneto (1-0 sul Giorgione).
Domenica scorsa i rossoneri hanno ritrovato la vittoria battendo, seppur a fatica, un coriaceo Union CSV alle prese con i noti problemi societari. Dopo aver subito per un tempo gli attacchi di Nardi e Frempong, nella ripresa gli innesti di Pobbe e Dissegna hanno rivitalizzato la manovra offensiva e nei secondi finali è arrivato l’ormai insperato gol vittoria di Dorio.
Sarà un avversario tosto per il Treviso che in casa della capolista ha incassato la prima sconfitta dell’era Zanini. All’Opitergium la gara è stata decisa dal dubbio rigore assegnato ai padroni di casa, ma è innegabile che in campo si è vista la differenza tra una squadra che fino alla fine lotterà per la serie D, e una che a questo campionato può chiedere solo una tranquilla salvezza. Le residue speranze di rimonta, alimentate dalla serie di risultati utili ottenuti con il cambio di panchina, sono state spazzate via. Ora, senza pensare quale potrebbe essere il futuro di questa società a fine campionato, bisogna raggiungere a tutti i costi una salvezza che è nelle possibilità di questa squadra.
Domani rientrerà dopo la squalifica capitan Romano, la cui assenza tanto ha pesato nella debacle opitergina, mentre preoccupano le condizioni del reparto offensivo. Tartalo, al rientro dopo tre settimane, ha lasciato il campo dopo pochi minuti presumibilmente per un riacutizzarsi del solito problema fisico. Il suo sostituto, Sagna, era partito dalla panchina a causa di un piccolo infortunio dell’ultimo momento, e per tutta la partita non ha saputo dare il suo contributo a causa delle precarie condizioni fisiche. Fondamentale recuperare almeno uno dei due, poichè il solo Favaro non può sempre bastare per risolvere una partita.

lunedì 22 febbraio 2010

Risultati e classifica + prossimo turno e arbitri

I risultati della 23^ giornata
Ardita Moriago - FeltresePrealpi 2-3
Edo Mestre - Miranese 1-2
Giorgione - Ponzano 4-0
Marosticense - Union CSV 1-0
Opitergina - Treviso 3-1
Romano d'Ezzelino - Vigontina 2-1
SanDonà - Rossano 3-1
Sottomarina - Dolo R.B. 3-1
Riposa: LiaPiave

La classifica dopo 23 giornate
OPITERGINA 43 °
SOTTOMARINA 42 °
PONZANO 41 *
GIORGIONE 35 *
LIAPIAVE 33 *
FELTRESEPREALPI 31 °
MAROSTICENSE 30
ROSSANO 29 * °
MIRANESE 26 *
TREVISO 26 °
SANDONA' 25 *
ROMANO D'EZZELINO 24
VIGONTINA 21 °
ARDITA MORIAGO 21
EDO MESTRE 20 °
DOLO R.B. 17 °
UNION CSV 15

* = ha già riposato
° = una partita da recuperare

NB: A breve, probabilmente, dovrebbe essere revocato il 3-0 a tavolino di Vigontina-Treviso, terminata 0-0 sul campo.

Partite e arbitri della 24^ giornata (mercoledì 24/02/10, ore 15.00)
Dolo R.B. - Romano d'Ezzelino (Bortoluzzi di San Donà di Piave)
FeltresePrealpi - Opitergina (Posado di Schio)
LiaPiave - SanDonà (Marton di Mestre)
Ponzano - Miranese (Capovilla di Verona)
Rossano - Giorgione (Rossini di Verona)
Sottomarina - Edo Mestre (Amabile di Vicenza)
Treviso - Marosticense (Botter di Venezia / Poppi e Paccagnan)
Vigontina - Ardita Moriago (Rasia di Bassano del Grappa)
Riposa: Union CSV

domenica 21 febbraio 2010

Opitergina-Treviso 3-1

RETI: 8' Favaro (T), 11' Martina; 64' rig. Pasian, 88' Furlan (O)

OPITERGINA: Zarotti, Grava, Pasian, Bettiol, Bellotto, Gatto (54' Silboni), De Pandis (85' Zago), Bardellotto, Furlan, Modolo (46' Moretto), Martina. All. Tossani
TREVISO: Pezzato, Lunardi, Leonarduzzi (88' Silotto), Bianco, Balzan, Bruniera,Nardin (46' Ruggiero), Agnoletto, Tartalo (7' Sagna), Robelli, Favaro. All. Zanin
ARBITRO: Abou Elkhayr di Conegliano
NOTE: Ammoniti: Bellotto, Furlan (O), Tartalo, Favaro (T). Angoli: 5-8.
Spettatori: 600, di cui almeno 200 dal capoluogo.

sabato 20 febbraio 2010

Il Treviso in diretta!

Rieccoci al nostro consueto appuntamento con la cronaca della partita del nostro Treviso.
Per essere reindirizzati al topic del Treviso in diretta, cliccare sul titolo di questo post o sul seguente link: Opitergina-Treviso

Opitergina-Treviso: il prepartita

Va' di scena domani all'Opitergium una delle partite più importanti di questo 23esimo turno del girone B di Eccellenza Veneta.
Di fronte i padroni di casa dell'Opitergina, secondi in classifica a un solo punto dal Ponzano, e il Treviso, nono con 26 punti, ma in netta ripresa grazie alla cura Zanini.
Per i biancoblù si tratta di una vera prova del nove: fare risultato in casa della seconda in classifica (che a lungo è stata da sola in testa) significherebbe candidarsi per un finale di campionato da protagonista.
Peserà nelle file del Treviso, speriamo non eccessivamente, l'assenza di capitan Romano al centro della difesa, vista la squalifica per l'espulsione rimediata nel secondo tempo della partita contro l'Ardita Moriago.
Al suo posto dovrebbe tornare titolare Bruniera, che ha scontato il suo turno di squalifica per l'espulsione rimediata a Bassano, mentre è in forse Sagnà visti i soliti problemi muscolari, ma Tartalo è di nuovo arruolabile e pronto a scendere in campo dal primo minuto.
Nell'Opitergina invece non ci dovrebbero essere assenze, e la formazione sarà quasi sicuramente quella annunciata: Zarotti, Pasian, Buratto, Bellotto, Gatto, De Pandis, Bardellotto, Bettiol, Furlan, Martina, Moretto.
Il tridente Opitergino ha finora prodotto 18 reti: 7 a testa tra Furlan e Moretto, 4 di Martina.
A quota 11 reti invece il nostro bomber Favaro, autentico mattatore biancoblù, e che nell'ultima partita contro l'Ardita Moriago ha di nuovo aggiunto una gemma alla sua straordinaria stagione, con un'azione devastante partita dalla nostra metà campo e depositando, dopo uno slalom degno del miglior Alberto Tomba, la palla in fondo al sacco.
Come sarebbe il Treviso in classifica senza di lui?
Difficile riuscire a vederlo molto distante dall'ultimo posto.
Tornando alla partita di domani, il match di andata del Tenni è terminato con un pareggio molto emozionante: vantaggio opitergino con Furlan che a metà del secondo tempo che sfrutta a dovere un buco della difesa trevigiana, pareggio di Silotto al 93esimo con un eurogol di Silotto, entrato in campo da pochi minuti.
Mentre si susseguono le voci di trattativa, fusioni, trasferimenti, non ci resta che vivere un'altra domenica pomeriggio al fianco della nostra squadra del cuore.

venerdì 19 febbraio 2010

Il prossimo turno

Partite e arbitri della 23^ giornata (dom 21/02/10, ore 15.00)
Ardita Moriago - FeltresePrealpi (Campagnolo di Bassano del Grappa)
Edo Mestre - Miranese (Faccioni di Legnago)
Giorgione - Ponzano (C.a.i. - arbitro da fuori regione)
Marosticense - Union CSV (Spezzati di Padova)
Opitergina - Treviso (Abou Elkhayr Driss di Conegliano / Bortoluzzi e Cassin)
Romano d'Ezzelino - Vigontina (C.a.i. - arbitro da fuori regione)
SanDonà - Rossano (Del Pan di Belluno)
Sottomarina - Dolo R.B. (Sprezzola di Mestre)
Riposa: LiaPiave

La classifica dopo la 22^ giornata
PONZANO 41 *
OPITERGINA 40 °
SOTTOMARINA 39 °
LIAPIAVE 33
GIORGIONE 32 *
ROSSANO 29 * °
FELTRESEPREALPI 28 °
MAROSTICENSE 27
TREVISO 26 °
MIRANESE 23 *
SANDONA' 22 *
VIGONTINA 21 °
ARDITA MORIAGO 21
ROMANO D'EZZELINO 21
EDO MESTRE 20 °
DOLO R.B. 17 °
UNION CSV 15
* = ha già riposato
° = una partita da recuperare

NB: A breve, probabilmente, dovrebbe essere revocato il 3-0 a tavolino di Vigontina-Treviso, terminata 0-0 sul campo.

mercoledì 17 febbraio 2010

Treviso United

Si fanno sempre più insistenti le voci riguardo un possibile trasferimento in blocco dell'Union Quinto (squadra militante in serie D) a Treviso nella prossima stagione.
Nell'intervista odierna rilasciata al quotidiano La Tribuna, Romi Osti, presidente di Ostitel, si dice assolutamente disponibile al progetto lanciato da Pizziolo e Barcè, e che prevede appunto di trasferire la squadra di Quinto di Treviso nel capoluogo, con la sicurezza di poter disputare quantomeno il campionato di serie D, e con la possibilità di essere ripescati in serie C2 (l'odierna Seconda Divisione).
Gli ideatori del progetto avrebbero già chiesto e ottenuto la disponibilità a partecipare a una decina di imprenditori della zona.
Cosa ne sarà invece del Treviso ASD?
Purtroppo c'è molta incertezza da un anno a sta parte e i tifosi del Treviso Calcio veramente fanno fatica a intravedere la luce in fondo al tunnel.

martedì 16 febbraio 2010

Miscellanea biancoceleste

(Ogni segnalazione di eventuali errori sarebbe graditissima)

Statistiche basate ancora sullo 0-3 a tavolino di Vigonza, ma che a breve potrebbe tornare 0-0.

- 6 i successi stagionali del Treviso (2-0, 2-0, 2-0, 2-0, 2-1, 1-0), di cui 3 nelle ultime 4 giornate. I biancocelestei “espugnano” il Tenni, dove non vincevano dal debutto in casa (27 settembre). Solo Ardita Moriago e Dolo R.B. hanno vinto di meno tra le mura amiche. Ma allo stesso tempo, solo Sottomarina e Ponzano si sono imposti più volte in trasferta rispetto al Treviso.
- Con 8 pareggi all'attivo (di cui ben 6 in casa), il Treviso è la 4^ squadra per numero di "X" (10 per FeltresePrealpi e SanDonà, 9 per l’Ardita Moriago).
- Sono ferme a 6 le sconfitte del Treviso, di cui comunque solo 2 al Tenni. Con Zanini in panchina la squadra è in serie positiva da ben 5 giornate (si ricordi il recupero con il LiaPiave). Eguagliato il record di inizio stagione, all’epoca interrotto con la battuta di arresto a Marostica.
- Con 23 gol fatti, quello biancoceleste è il 12° miglior attacco su 17. Il Treviso non ha mai segnato più di 2 gol a partita. In compenso, domenica è tornato a segnare nella porta sotto la Curva Sud; non accadeva dall’1-1 allo scadere di Treviso-Opitergina (25 ottobre; da allora 6 partite casalinghe e 5 gol fatti, tutti sotto il settore ospiti).
- Con 22 gol subiti, quella biancoceleste è l’8^ miglior difesa su 17. Nelle ultime 5 giornate, targate Zanini in panchina, il Treviso ha subìto 1 solo gol, mentre in casa non ne subisce da 3 incontri di fila. Tralasciando solo momentaneamente lo 0-3 a tavolino con la Vigontina, la FeltresePrealpi rimane l’unico avversario ad aver rifilato più di 2 gol al Treviso.
- Con un saldo pari a +1, quella biancoceleste è la 6^ miglior differenza reti del campionato.
- Con la vittoria sull’Ardita Moriago è stato sfatato il tabù dei derby trevigiani. Questo il bilancio attuale: 1 vittoria, 4 pareggi, 2 sconfitte.
- Il Treviso rimane l’unica squadra ad aver vinto a Sottomarina ed a Rossano (solo il Ponzano è ancora imbattuto in casa). Sarebbe anche l’unica squadra ad aver pareggiato a Vigonza, ma si sa come è andata a finire, per ora.
- Classifica in base ai dati ufficiali sugli spettatori al Tenni (non al netto degli abbonati assenti): 1.278 vs Opitergina (3^ gara in casa), 1.181 vs Ponzano (5^), 1.035 vs Romano d'Ezzelino (2^), 1.028 vs Dolo R.B. (1^), 1.024 vs Giorgione (4^), 908 vs FeltresePrealpi (7^), 903 vs Edo Mestre (6^), 736 vs Vigontina (8^), 730 vs LiaPiave (9^). Non pervenuto il dato di Treviso – Ardita Moriago. Media: 980 spettatori.
- Classifica in base al costo del biglietto nelle trasferte biancocelesti: 10 € Marostica / 9 € Sottomarina / 8 € Vigonza - Moriago d.B. - Mirano - Rossano Veneto – Conegliano & San Vendemiano – Dolo – Romano d’Ezzelino / 5 € San Donà di Piave.


Con i medesimi avversari…

punti conquistati dopo 4 giornate di andata: 5
punti conquistati dopo 4 giornate di ritorno: 10
differenza: +5


Punti conquistati in media tra andata e ritorno
(0,0 / 0,5 / 1,0 / 1,5 / 2,0 / 3,0)

PONZANO 41 *
OPITERGINA 40 °
SOTTOMARINA 39 °
LIAPIAVE 33
GIORGIONE 32 *
ROSSANO 29 * °
FELTRESEPREALPI 28 °
MAROSTICENSE 27
MIRANESE 23 *
SANDONA' 22 *
VIGONTINA 21 °
ARDITA MORIAGO 21
ROMANO D'EZZELINO 21
EDO MESTRE 20 °
DOLO R.B. 17 °
UNION CSV 15

* = ha già riposato
° = deve recuperare una partita


Marcatori biancocelesti, anche in base ai minuti (recuperi esclusi)
11 Favaro (di cui 8 decisivi), per lui 1 gol ogni 126 minuti
3 Sagnà (di cui 2 decisivi), 1 ogni 266
3 Ruggiero (di cui 1 decisivo), 1 ogni 357
1 Derras (decisivo), 1 ogni 305
1 Tartalo (decisivo) 1 ogni 336
1 Silotto (decisivo), 1 ogni 455
1 Robelli (decisivo), 1 ogni 900
1 Romano (decisivo), 1 ogni 1.414
1 Agnoletto (non decisivo), 1 ogni 1.723

Favaro, realizzatore degli unici 2 rigori concessi al Treviso, si trova al 4° posto nella classifica marcatori dell’Eccellenza B. Sagnà e lo stesso Favaro sono gli autori delle 2 doppiette fin qui realizzate.


Presenze biancocelesti, anche in base ai minuti (recuperi esclusi)

20 Agnoletto, per lui 1.723 minuti
18 Bianco, 1.497
18 Ruggiero, 1.070
17 Leonarduzzi, 1.416
17 Romano, 1.414
17 Favaro, 1.390
16 Balzan, 1.369
15 Conean, 815
14 Pezzato, 1.203
14 Beghetto, 564
13 Lunardi, 978
13 Faggian, 636 (una in più di quanto precedentemente riportato)
10 Robelli, 900
10 Sagna, 799
09 Silotto, 455
08 Caco, 702
07 Borghetto, 587
06 Svraka, 373
05 Siega, 380
05 Tartalo, 336
05 Derras, 305
05 Nardin, 248
03 Bruniera 252
03 Zanini, 158
03 Borsato, 59
03 Lucich, 26
01 Doro, 10
01 Leonardi 9
01 Cissè, 7


Cartellini

R G giocatore
2 5 ROMANO
2 0 BRUNIERA
1 4 BIANCO
1 2 LUNARDI
1 1 FAVARO
1 0 SVRAKA
0 6 LEONARDUZZI
0 4 BALZAN
0 3 CONEAN
0 2 BORGHETTO
0 2 CACO
0 1 BEGHETTO
0 1 PEZZATO
0 1 RUGGIERO
0 1 SAGNA'
0 1 ZANINI

Nelle 20 partite finora disputate (10 in casa e 10 in trasferta), il Treviso ha subìto:
- 34 gialli in totale (11 in casa e 23 in trasferta);
- 8 rossi in totale (3 in casa e 5 in trasferta).
Gli avversari del Treviso, invece, hanno subìto:
- 37 gialli in totale (11 al Tenni e 26 in casa loro);
- 2 rossi in totale (0 al Tenni e 2 in casa loro).

Partita per partita, i biancocelesti hanno ricevuto da un minimo di 0 ad un massimo di 4 ammonizioni, e non hanno mai ricevuto più di 1 espulsione nell'arco di 90 minuti. Gli unici incontri in cui il Treviso non ha subìto cartellini sono stati Treviso-Dolo e Treviso-Ponzano. Gli avversari del Treviso, invece, hanno ricevuto da un minimo di 0 (come FeltresePrealpi e Ardita Moriamo al Tenni) ad un massimo di 6 ammonizioni (il Rossano), e non hanno mai ricevuto più di 1 rosso nell'arco di 90 minuti.
Evidente la maggior correttezza al Tenni, sia del Treviso che dell’avversario di turno. Palesi, tuttavia, anche i numerosi cartellini rossi comminati ai biancocelesti.


Angoli

Il computo totale per il Treviso vede:
- 66 angoli a favore, ossia 3,88 a partita [41 battuti in casa (4,56), 25 in trasferta (3,13)];
- 76 angoli contro, ossia 4,47 a partita [34 battuti al Tenni (3,78), 41 dagli avversari in casa loro (5,13)].

Come previsto, si fa sentire l'influenza del fattore campo. Irreperibili, purtroppo, i dati di Marosticense – Treviso, Romano d’Ezzelino – Treviso e Treviso – Ardita Moriago (conviene quindi considerare la media a partita).

Quasi a senso unico (in casa un po’ meno) i rapporti degli angoli se presi partita per partita:
- al Tenni: 6-2, 6-2, 7-4, 4-5 (Treviso-Giorgione), 4-2, 4-4 (Treviso–Edo Mestre), 3-7 (Treviso-FeltresePrealpi), 2-5 (Treviso-Vigontina), 5-4;
- in trasferta: 4-7, 3-7, 2-2 (Ardita-Treviso), 5-6, 3-4, 1-4, 1-4, 6-7.


Arbitri

La provenienza (intesa come sezione arbitrale) degli arbitri finora incrociati dal Treviso:
- 3 volte da: Vicenza;
- 2 volte da: Este, Venezia, Verona;
- 1 volta da: Bassano del Grappa, Cagliari (Sardegna), Casale Monferrato (Piemonte), Città di Castello (Umbria), Conegliano, Fermo (Marche), Mestre, Rimini (Emilia Romagna), Roma (Lazio), Rovigo, Siena (Toscana).

Con arbitri veneti il Treviso ha ottenuto 4 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte. In base alla provincia:
- con trevigiani: 1 vittoria;
- con veneziani: 3 pareggi;
- con vicentini: 1 pareggio e 3 sconfitte;
- con padovani: 1 vittoria e 1 sconfitta;
- con veronesi: 1 vittoria e 1 pareggio;
- con rodigini: 1 vittoria.

Il bilancio biancoceleste con i relativamente numerosi arbitri da fuori regione, invece, è di 2 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte.

Rigori a favore (2) da un senese e da un vicentino; contro (6), invece, dallo stesso senese, da un cagliaritano, da un padovano, da un veronese e ben 2 da un romano.


Minuti dei gol fatti e subiti

Suddividendo i gol fatti e i gol subiti dal Treviso in base a fasce orarie (0-10 minuti, 10-20, 20-30, 30-40, 40-recupero 1° tempo; 45-55, 55-65, 65-75, 75-85, 85-recupero 2° tempo) risulta:

Gol fatti:
0-10: 2 / 10-20: 4 / 20-30: 2 / 30-40: 2 / 40-1°r: 2 / 45-55: 5 / 55-65: 3 / 65-75: 1 / 75-85: 1 / 85-2°r: 1.
Il Treviso segna spesso nel 1° tempo, ma lo fa ancor di più intorno al 55° minuto. Molti meno, invece, i gol realizzati nell’ultimo quarto della partita.

Gol subiti:
0-10: 0 / 10-20: 2 / 20-30: 2 / 30-40: 2 / 40-1°r: 2 / 45-55: 1 / 55-65: 1 / 65-75: 6 / 75-85: 2 / 85-2°r: 1.
Da incubo la fascia oraria tra il 65° ed il 75°, 6 i gol subiti. Escludendo solo momentaneamente lo 0-3 a tavolino di Vigonza (e considerando lo 0-0 reale), ciò significa che quasi 1/3 di tutte le reti subite è racchiuso in una singola fascia oraria di appena 10 minuti!

La Miscellanea biancoceleste tornerà martedì 23/02.

lunedì 15 febbraio 2010

Così la 22^ giornata

I risultati della 22^ giornata
Dolo R.B. - Edo Mestre 1-1
FeltresePrealpi - Romano d'Ezzelino 1-1
LiaPiave - Marosticense 2-0
Miranese - Giorgione 1-1
Ponzano - SanDonà 2-1
Treviso - Ardita Moriago 1-0
Union CSV - Opitergina 1-2
Vigontina - Sottomarina 1-3
Riposa: Rossano

La classifica dopo 22 giornate
PONZANO 41 *
OPITERGINA 40 °
SOTTOMARINA 39 °
LIAPIAVE 33
GIORGIONE 32 *
ROSSANO 29 * °
FELTRESEPREALPI 28 °
MAROSTICENSE 27
TREVISO 26 °
MIRANESE 23 *
SANDONA' 22 *
VIGONTINA 21 °
ARDITA MORIAGO 21
ROMANO D'EZZELINO 21
EDO MESTRE 20 °
DOLO R.B. 17 °
UNION CSV 15
* = ha già riposato
° = una partita da recuperare

NB: A breve, probabilmente, dovrebbe essere revocato il 3-0 a tavolino di Vigontina-Treviso, terminata 0-0 sul campo.

domenica 14 febbraio 2010

Treviso-Ardita Moriago 1-0

RETE: 44' Favaro (T)

TREVISO: Pezzato, Lunardi, Balzan, Romano, Leonarduzzi, Robelli, Conean (65' Beghetto), Bianco, Agnoletto, Favaro (91' Lucich), Sagna (65' Faggian). All. Zanin
ARDITA MORIAGO: Turchetto, De Zan, Martignago, Zoppas, Biz, Moretti, Feltrin, Patrizio Merotto, Modanese, Szumski (66' Bernardi), Fruscalzo. All. Marchetti
ARBITRO: Rossini di Verona
NOTE: Espulso: 57' Romano (T)

sabato 13 febbraio 2010

Il Treviso in diretta!

Rieccoci al nostro consueto appuntamento con la cronaca della partita del nostro Treviso.
Per essere reindirizzati al topic del Treviso in diretta, cliccare sul titolo di questo post o sul seguente link: Treviso-Ardita Moriago

Treviso-Ardita Moriago: il prepartita

Il Treviso non si vuole più fermare, e dopo aver battuto il Romano d’Ezzelino è pronto per affrontare un’altra formazione che, lontana dagli eccellenti risultati dello scorso campionato, è alla disperata ricerca di punti salvezza. Domani al Tenni arriva l’Ardita, per quello che sarà il primo derby trevigiano del girone di ritorno. Nella gara d’andata il Treviso di Rumignani non era andato oltre l’1-1, un pareggio che aveva lasciato l’amaro in bocca a tutti, con tante recriminazioni per la discutibile direzione di gara dell’arbitro Capovilla di Verona. Dopo un sofferto primo tempo, a inizio ripresa il Treviso era passato in vantaggio per la terza gara consecutiva grazie ad una velenosa punizione di Favaro. Dopo il vantaggio i biancocelesti avevano sfiorato più volte il raddoppio con Ruggiero e Conean, ma nell’ultimo quarto d’ora di gioco era successo di tutto: al 75' il neoacquisto Borghetto aveva parato un dubbio rigore calciato da Szumsky, vanificato quattro minuti dopo dal pareggio di Fruscalzo, un gol viziato da un netto fallo di mano non visto dall’arbitro. In questo campionato l’Ardita ha avuto un andamento che per certi versi ricorda quello del Treviso: molti pareggi, alcune vittorie esterne e solo una casalinga, un successo prestigioso visto che l’unica squadra ad esser caduta in via degli Alpini è stato proprio il Sottomarina, la più in forma del campionato. Nonostante l’infelice posizione di classifica, l’Ardita si è dimostrata una squadra ostica, nelle ultime sette partite ha perso solo in casa della capolista Ponzano. Dopo quel pesante k.o. e il pareggio col Rossano è arrivata l’impresa in casa di quel LiaPiave che pochi giorni prima era uscito indenne dal Tenni. Domenica scorsa è arrivato il nono pareggio stagionale nel derby con l’Union CSV. Dopo il vantaggio di Fruscalzo, i padroni di casa non hanno avuto il cinismo necessario per chiudere il match e a inizio ripresa, nonostante i miracoli del portiere Turchetto, è arrivato il pareggio di Nardi.
Se l’Ardita vive un buon momento, il Treviso si trova in uno stato di forma straordinario. La cura Zanini funziona, e nonostante Voltolini abbia rotto un’imbattibilità che durava da tre partite, al Mercante di Bassano è arrivato il più sofferto ed emozionante successo stagionale. Vittoria a parte, a far felice i tifosi sono stati il gioco spumeggiante espresso dalla squadra, le innumerevoli occasioni create e l’agonismo messo in campo per 90’ minuti, specie dopo l’espulsione di Bruniera. In settimana poi sono arrivate alcune notizie importanti. Tuttavia la prima, quella sul passaggio di proprietà, non ha ancora avuto conferma, e tra i tifosi c'è il timore che dietro l'ennesimo rinvio ci sia un'altra beffa...
La seconda novità riguarda il caso Svraka, che dopo quattro mesi di ricorsi e controricorsi sembra essere giunto ad una felice conclusione. La Corte di Giustizia Federale ha dato ragione alla società di via Ugo Foscolo, ma finchè il Comitato Regionale Veneto non ripristinerà lo 0-0 di Vigonza, al Treviso continuerà a mancare quel punto che si era meritatamente conquistato sul campo. In attesa che i dubbi e le speranze diventino certezze, non resta che prolungare la striscia positiva e allonatarsi un altro pò dalla zona rossa della classifica, magari vincendo il primo derby trevigiano della stagione e interrompendo il digiuno casalingo.
Domani, complice la squalifica di Bruniera, dovrebbe esserci qualche cambiamento in difesa. Balzan, schierato terzino a Bassano, dovrebbe tornare al centro della difesa e lasciare la fascia a Leonarduzzi. Confermato il centrocampo, in attacco oltre a Favaro la speranza è ritrovare l'eroe del Mercante, Sagna, uscito anticipatamente per un affaticamento muscolare, anche perchè Tartalo non ha ancora superato l'infortunio e per domani non sarà disponibile.

venerdì 12 febbraio 2010

Il prossimo turno

Partite e arbitri della 22^ giornata (dom 14/02/10, ore 15.00)
Dolo R.B. - Edo Mestre (C.a.i. - arbitro da fuori regione)
FeltresePrealpi - Romano d'Ezzelino (C.a.i. - arbitro da fuori regione)
LiaPiave - Marosticense (Perissinotto di San Donà di Piave)
Miranese - Giorgione (Amabile di Vicenza)
Ponzano - SanDonà (Sartori di Padova)
Treviso - Ardita Moriago (Rossini di Verona, assistito da Marcon e Magro)
Union CSV - Opitergina (Botter di Venezia)
Vigontina - Sottomarina (Scapol di Conegliano)
Riposa: Rossano

La classifica (incompleta) dopo la 21^ giornata
38 PONZANO
37 OPITERGINA
36 SOTTOMARINA
31 GIORGIONE
30 LIAPIAVE *
29 ROSSANO
27 FELTRESEPREALPI
27 MAROSTICENSE *
24 TREVISO
22 MIRANESE
22 SANDONA'
21 ARDITA MORIAGO *
20 ROMANO D'EZZELINO *
19 EDO MESTRE
19 VIGONTINA
16 DOLO R.B.
15 UNION CSV *
* = una partita in più

mercoledì 10 febbraio 2010

Accolto il ricorso per il caso Svraka

In attesa che le trattative per la cessione della società si sblocchino, da Roma arriva una buona notizia relativamente al caso Svraka. Infatti la Corte di Giustizia Federale ha accolto il ricorso presentato dal Treviso, stabilendo che il trasferimento di Nemaja Svraka era regolare. Dunque il giocatore croato, nel frattempo ceduto al Ponzano, poteva disputare il match d'apertura a Vigonza.
A questo punto la palla passa al Comitato Regionale Veneto, che entro breve dovrebbe revocare il provvedimento della Commisione Disciplinare. Se lo 0-0 acquisito sul campo venisse ripristinato, il Treviso salirebbe a quota 24 punti, mentre la Vigontina scenderebbe al terz'ultimo posto, in compagnia dell'Edo Mestre.

Trattative per la cessione della società in fase di definizione?

In questi giorni gira voce nell'ambiente che le trattative per la cessione della società di Edy Sartori siano in fase di definizione.
Il Presidente del Treviso asd venderebbe la società a 4 imprenditori, di cui uno trevigiano, e pare che nella rosa dei 4 ci sia anche addirittura un presidente di serie A, anche se sia Pozzo che Lotito hanno negato qualsiasi interessamento.
Si riparla nuovamente di un progetto, che prevede la sicura ammissione al campionato di serie D il prossimo anno (e c'è anche qualche possibilità di salire in C2 "grazie" ai fallimenti di altre squadre), e avrebbe una durata quinquennale.
La firma sul contratto dovrebbe avvenire oggi, mentre venerdì ci sarebbe la presentazione.
Non resta che incrociare le dita, per l'ennesima volta.
Ci siamo abituati...

martedì 9 febbraio 2010

Miscellanea biancoceleste

(Ogni segnalazione di eventuali errori sarebbe graditissima)

- 5 i successi stagionali del Treviso. Quella di ieri è la 1^ vittoria con un risultato che non sia 2-0, bensì 2-1, che rappresenta anche il 4° colpo esterno, il 2° consecutivo (solo Ponzano e Sottomarina hanno vinto di più in trasferta). L’unico successo al Tenni, invece, risale ancora al 27 settembre; nessuno ha vinto di meno in casa.
- Con 8 pareggi all'attivo (di cui ben 6 in casa), il Treviso è la 4^ squadra per numero di "X" (10 per il SanDonà, 9 per FeltresePrealpi e Ardita Moriago, prossimo avversario).
- Sempre 6 le sconfitte del Treviso, di cui solo 2 tra le mura amiche. Con Zanini in panchina la squadra è in striscia positiva da 4 giornate.
- Con 22 gol fatti, quello biancoceleste è il 12° miglior attacco su 17. Il Treviso non ha mai segnato più di 2 gol a partita.
- Con 22 gol subiti, quella biancoceleste è la 9^ miglior difesa su 17. Il Treviso torna a subire reti dopo 3 partite di fila a porta inviolata. Tralasciando solo momentaneamente lo 0-3 a tavolino con la Vigontina, la FeltresePrealpi rimane l’unico avversario ad aver rifilato più di 2 gol al Treviso.
- Con un saldo pari a 0, quella biancoceleste è la 6^ miglior differenza reti del campionato, seppur a parimerito.
- Si rimpingua il bottino biancoceleste con le 3 squadre vicentine. Il bilancio ora parla di 2 vittorie esterne (con Romano e Rossano), 1 pareggio interno (con il Romano d’Ezzelino all’andata) e 1 sconfitta (a Marostica).
- Il Treviso rimane l’unica squadra ad aver vinto a Sottomarina ed a Rossano (dopo ieri si riducono da 3 a 1 gli stadi ancora inviolati in Eccellenza B veneta, vale a dire quello della capolista Ponzano). Sarebbe anche l’unica squadra ad aver pareggiato a Vigonza, ma si sa come è andata a finire.
- Classifica in base ai dati ufficiali sugli spettatori al Tenni (non al netto degli abbonati assenti): 1.278 vs Opitergina (3^ gara in casa), 1.181 vs Ponzano (5^), 1.035 vs Romano d'Ezzelino (2^), 1.028 vs Dolo R.B. (1^), 1.024 vs Giorgione (4^), 908 vs FeltresePrealpi (7^), 903 vs Edo Mestre (6^), 736 vs Vigontina (8^), 730 vs LiaPiave (9^). Media: 980 spettatori.
- Classifica in base al costo del biglietto nelle trasferte biancocelesti: 10 € Marostica / 9 € Sottomarina / 8 € Vigonza - Moriago d.B. - Mirano - Rossano Veneto – Conegliano & San Vendemiano – Dolo – Romano d’Ezzelino / 5 € San Donà di Piave.


Marcatori biancocelesti, anche in base ai minuti (recuperi esclusi)

10 Favaro (di cui 7 decisivi), per lui 1 gol ogni 130 minuti
3 Sagnà (di cui 2 decisivi), 1 ogni 245
3 Ruggiero (di cui 1 decisivo), 1 ogni 357
1 Derras (decisivo), 1 ogni 305
1 Tartalo (decisivo) 1 ogni 336
1 Silotto (decisivo), 1 ogni 455
1 Robelli (decisivo), 1 ogni 810
1 Romano (decisivo), 1 ogni 1.357
1 Agnoletto (non decisivo), 1 ogni 1.633

Favaro, ai vertici della classifica marcatori del campionato, da ieri non è più l’unico autore di una doppietta; ora è affiancato da Sagnà.
I 2 rigori concessi alla squadra sono stati battuti e realizzati da Favaro.


Presenze biancocelesti, anche in base ai minuti (recuperi esclusi)

19 Agnoletto, per lui 1.633 minuti
18 Ruggiero, 1.070
17 Bianco, 1.407
16 Romano, 1.357
16 Leonarduzzi, 1.326
16 Favaro, 1.300
15 Balzan, 1.279
14 Conean, 750
13 Pezzato, 1.113
13 Beghetto, 539
12 Lunardi, 888
11 Faggian, 611
09 Robelli, 810
09 Sagna, 734
09 Silotto, 455
08 Caco, 702
07 Borghetto, 587
06 Svraka, 373
05 Siega, 380
05 Tartalo, 336
05 Derras, 305
05 Nardin, 248
03 Bruniera 252
03 Zanini, 158
03 Borsato, 59
02 Lucich, 25
01 Doro, 10
01 Leonardi 9
01 Cissè, 7


Cartellini

R G giocatore
2 0 BRUNIERA
1 5 ROMANO
1 4 BIANCO
1 2 LUNARDI
1 1 FAVARO
1 0 SVRAKA
0 6 LEONARDUZZI
0 4 BALZAN
0 3 CONEAN
0 2 BORGHETTO
0 2 CACO
0 1 BEGHETTO
0 1 PEZZATO
0 1 RUGGIERO
0 1 SAGNA'
0 1 ZANINI

Nelle 19 partite finora disputate (9 in casa e 10 in trasferta), il Treviso ha subìto:
- 34 gialli in totale (11 in casa e 23 in trasferta);
- 7 rossi in totale (2 in casa e 5 in trasferta).
Gli avversari del Treviso, invece, hanno subìto:
- 37 gialli in totale (11 al Tenni e 26 in casa loro);
- 2 rossi in totale (0 al Tenni e 2 in casa loro).

Partita per partita, i biancocelesti hanno ricevuto da un minimo di 0 ad un massimo di 4 ammonizioni, e non hanno mai ricevuto più di 1 espulsione nell'arco di 90 minuti. Gli unici incontri in cui il Treviso non ha subìto cartellini sono stati Treviso-Dolo e Treviso-Ponzano. Gli avversari del Treviso, invece, hanno ricevuto da un minimo di 0 (come la FeltresePrealpi) ad un massimo di 6 ammonizioni (i rossanesi), e non hanno mai ricevuto più di 1 rosso nell'arco di 90 minuti. Evidente la maggior correttezza al Tenni, sia del Treviso che dell’avversario di turno.


Angoli

Il computo totale per il Treviso vede:
- 66 angoli a favore (41 battuti in casa, 25 in trasferta);
- 76 angoli contro (34 battuti al Tenni, 41 dagli avversari in casa loro).

Come previsto, si fa sentire l'influenza del fattore campo. Irreperibili i dati di Marosticense - Treviso e Romano d’Ezzelino – Treviso.

Quasi a senso unico (in casa un po’ meno) i rapporti degli angoli se presi partita per partita:
- al Tenni: 6-2, 6-2, 7-4, 4-5 (Treviso-Giorgione), 4-2, 4-4 (Treviso–Edo Mestre), 3-7 (Treviso-FeltresePrealpi), 2-5 (Treviso-Vigontina), 5-4;
- in trasferta: 4-7, 3-7, 2-2 (Ardita-Treviso), 5-6, 3-4, 1-4, 1-4, 6-7.


Arbitri

La provenienza (intesa come sezione arbitrale) degli arbitri finora incrociati dal Treviso:
- 3 volte da: Vicenza;
- 2 volte da: Este, Venezia;
- 1 volta da: Bassano del Grappa, Cagliari (Sardegna), Casale Monferrato (Piemonte), Città di Castello (Umbria), Conegliano, Fermo (Marche), Mestre, Rimini (Emilia Romagna), Roma (Lazio), Rovigo, Siena (Toscana), Verona.

Con arbitri veneti il Treviso ha ottenuto 3 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte. In base alla provincia:
- con trevigiani: 1 vittoria;
- con veneziani: 3 pareggi;
- con vicentini: 1 pareggio e 3 sconfitte;
- con padovani: 1 vittoria e 1 sconfitta
- con veronesi: 1 pareggio;
- con rodigini: 1 vittoria.

Il bilancio biancoceleste con i relativamente numerosi arbitri da fuori regione, invece, è di 2 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte.

Rigori a favore (2) da un senese e da un vicentino; contro (6), invece, dallo stesso senese, da un cagliaritano, da un padovano, da un veronese e ben 2 da un romano.


Minuti dei gol fatti e subiti

Suddividendo i gol fatti e i gol subiti dal Treviso in base a fasce orarie (0-10 minuti, 10-20, 20-30, 30-40, 40-recupero 1° tempo; 45-55, 55-65, 65-75, 75-85, 85-recupero 2° tempo) risulta:

Gol fatti:
0-10: 2 / 10-20: 4 / 20-30: 2 / 30-40: 2 / 40-1°r: 1 / 45-55: 5 / 55-65: 3 / 65-75: 1 / 75-85: 1 / 85-2°r: 1.
Il Treviso segna spesso nel 1° tempo, ma lo fa ancor di più intorno al 55° minuto. Molti meno, invece, i gol realizzati nell’ultimo quarto della partita.

Gol subiti:0-10: 0 / 10-20: 2 / 20-30: 2 / 30-40: 2 / 40-1°r: 2 / 45-55: 1 / 55-65: 1 / 65-75: 6 / 75-85: 2 / 85-2°r: 1.
Da incubo la fascia oraria tra il 65° ed il 75°, 6 i gol subiti. Escludendo solo momentaneamente lo 0-3 a tavolino di Vigonza (e considerando lo 0-0 reale), ciò significa che quasi 1/3 di tutte le reti subite è racchiuso in una singola fascia oraria di appena 10 minuti!

La Miscellanea biancoceleste tornerà martedì 16/02.

lunedì 8 febbraio 2010

Così la 21^ giornata

I risultati della 21^ giornata
Ardita Moriago - Union CSV 1-1
Dolo R.B. - Vigontina 1-1
Edo Mestre - Giorgione 1-2
Marosticense - Rossano 2-1
Opitergina - LiaPiave 0-1
Romano d'Ezzelino - Treviso 1-2
SanDonà - Miranese 0-1
Sottomarina Lido - FeltresePrealpi 2-0
Riposa: Ponzano

La classifica (incompleta) dopo 21 giornate
38 PONZANO
37 OPITERGINA
36 SOTTOMARINA
31 GIORGIONE
30 LIAPIAVE *
29 ROSSANO
27 FELTRESEPREALPI
24 MAROSTICENSE
23 TREVISO
22 MIRANESE
22 SANDONA' **
21 VIGONTINA
21 ARDITA MORIAGO *
20 ROMANO D'EZZELINO *
19 EDO MESTRE
16 DOLO R.B.
15 UNION CSV *
* = una partita in più (20 giocate)
** = una partita in meno (18 giocate)

domenica 7 febbraio 2010

Romano d'Ezzelino - Treviso 1-2

RETI: 7' Sagna (T), 30' Voltolini (R), 55' Sagna (T)

ROMANO EZZELINO: Conte, Tosin, Zolin, Covolo, Tellatin (61' Pinton), Bertacco, Mocellin (72' Lazzaro), Sartori, Voltolini, Gallina, Bassani (46' Marconato). All. Facchinelli
TREVISO: Pezzato, Bruniera, Lunardi, Bianco, Balzan, Romano, Conean (69' Beghetto), Agnoletto, Sagna (69' Ruggero / 81' Leonardi), Robelli, Favaro. All. Zanini
ARBITRO: Pistolin di Rovigo
NOTE: Espulso: Bruniera (T), l'allenatore Zanini (T) e Borghetto (T) per proteste. Ammoniti: Bertacco, Tosin (R), Lunardi (T). Angoli: nd. Spettatori: 220 circa di cui 120 da Treviso

sabato 6 febbraio 2010

Il Treviso in diretta!

Anche per domani è previsto il consueto appuntamento con il Treviso in diretta, ovvero la telecronaca in tempo reale sul forum della partita della nostra squadra del cuore, impegnata nella trasferta di Bassano del Grappa contro il Romano d'Ezzelino.
Per seguire la partita con noi, basta collegarsi domani dalle ore 15:00 in poi al seguente indirizzo: Romano d'Ezzelino-Treviso

Romano d'Ezzelino-Treviso: il prepartita

La nevicata dello scorso week-end ha impedito che il Sottomarina testasse la forza del nuovo Treviso di mister Zanini, che domani partirà alla volta di Bassano per affrontare un delicatissimo scontro diretto in chiave salvezza. Il Romano d’Ezzelino è insieme a LiaPiave ed Edo Mestre una delle formazioni che hanno clamorosamente disatteso le previsioni del precampionato. Fa sorridere sapere che proprio queste squadre nello scorso campionato si erano contese fino alla fine il secondo posto dietro all’imprendibile Adriese, una corsa a tre vinta in volata dai trevigiani di Morandin.
L’inizio di campionato aveva fatto capire che quella del Romano non sarebbe stata una stagione facile, eppure al Tenni avevamo visto una buona squadra. Anzi, la migliore dopo il Giorgione. Quel giorno il Treviso (alla prima partita con Rumignani allenatore) sembrava lanciato verso un campionato di vertice, e dopo aver trovato il vantaggio con una magica punizione di Favaro aveva sfiorato più volte il raddoppio, colpendo anche un palo con Ruggiero. Ma nel secondo tempo la squadra aveva tirato i remi in barca, mostrando quell’atteggiamento troppo remissivo che nelle partite successive le avrebbe fatto subire tante, incredibili rimonte. Il pareggio era arrivato in modo tanto inatteso quanto traumatico, con quel “doppio infortunio” del portiere Pezzato che aveva fatto calare il gelo tra i tifosi trevigiani già pronti ad assaporare la vetta della classifica. Un pari finale tutto sommato giusto, visto che gli ospiti avevano tenuto in mano il pallino del gioco per gran parte della partita, dimostrandosi superiori soprattutto dal punto di vista fisico. Ma la realtà attuale parla di un Romano che, con un turno in più, affianca il Treviso a quota 20 in una classifica tutt’altro che veritiera visto il grande numero di partite da recuperare. In panchina siede l'ex mister della Juniores Lamberto Facchinelli e non più Maurizio Sandri, esonerato dopo il pesante tonfo casalingo (2-3) nello scontro salvezza con la Miranese, a cui erano seguite anche le dimissioni del direttore sportivo Leone Zilio. Il cambio di mister, che inizialmente aveva portato solo i due k.o di Ponzano e Rossano, ha dato i suoi frutti negli ultimi tre turni: dopo il pareggio interno con il LiaPiave (1-1), sono arrivate le due fondamentali vittorie con il Sandonà, battuto con un netto 3-1 nella turno di recupero giocato eccezionalmente a Bessica di Loria, e l’Union CSV. E’ stata una vittoria importantissima quella ottenuta domenica scorsa a Conegliano, con un Romano che pur dimostrando i consueti limiti difensivi è riuscito a strappare tre punti che fino a pochi minuti dal termine sembravano impossibili. A metà ripresa l’espulsione di Frempong, autore del momentaneo vantaggio, ha cambiato la partita: due minuti dopo il Romano ha pareggiato con un beffardo tiro-cross di Sartori, trovando infine il gol della vittoria con una prodezza da fuori area di Pinton. La prima vittoria esterna della stagione è sicuramente giunta anche grazie all’ennesimo harakiri stagionale dell’Union CSV, ma d’altra parte conferma che i vicentini sono in netta ripresa.
Sarà dunque una trasferta insidiosissima per il Treviso che, complice il rinvio della partita di domenica scorsa, si ritrova di nuovo invischiato nella zona playout, seppur in buona compagnia. Una vittoria sarebbe indispensabile per ritrovare la tranquillità di centro classifica, e se al Tenni il Treviso è all’asciutto da oltre quattro mesi, in giro per il Veneto ha ottenuto tre delle sue quattro vittorie.
Per domani è ipotizzabile una formazione molto simile a quella vista contro il LiaPiave, ma a differenza di una settimana fa, alla vigilia della sfida con il Sottomarina, dovrebbero esserci maggiori possibilità di rivedere in campo dopo quasi un mese d’assenza il senegalese Sagna. Qualche problema per il compagno di reparto Tartalo, che nonostante l’affaticamento muscolare patito in settimana dovrebbe essere a disposizione di mister Zanini.
Il Romano, che di solito gioca le partite casalinghe allo stadio Giusti di Bassano del Grappa, domani affronterà il Treviso al Rino Mercante, lo storico impianto solitamente utilizzato dal Bassano Virtus, squadra di Seconda Divisione.
Si ricorda che da questa giornata il fischio d'inzio sarà alle ore 15.00.

Trasferta a Bassano

La partita Romano-Treviso si disputerà a Bassano del Grappa allo stadio Rino Marchese, lo stadio principale della città.
Bassano, circa 43mila abitanti, si trova in provincia di Vicenza, ai piedi delle prealpi vicentine.
Di rilevante, i tifosi biancocelesti, potranno trovare il Duomo (dal pregevole campanile), la romanica chiesa di S. Francesco e soprattutto il ponte sul Brenta, detto Ponte Vecchio.
E' caldamente consigliata una visita al centro storico!
Buona trasferta e forza Treviso.

venerdì 5 febbraio 2010

Il prossimo turno

Partite e arbitri della 21^ giornata (dom 07/02/10, ore 15.00)
Ardita Moriago - Union CSV (Martinelli di Lovere)
Dolo R.B. - Vigontina (Polin di Este)
Edo Mestre - Giorgione (Di Giuseppe di Acireale)
Marosticense - Rossano (Posado di Schio)
Opitergina - LiaPiave (Amabile di Vicenza)
Romano d'Ezzelino - Treviso (Pistolin di Rovigo)
SanDonà - Miranese (Campagnolo di Castelfranco Veneto)
Sottomarina Lido - FeltresePrealpi (Sartori di Padova)
Riposa: Ponzano

La classifica (incompleta) dopo 20 giornate
38 PONZANO *
37 OPITERGINA
33 SOTTOMARINA LIDO
29 ROSSANO
28 GIORGIONE
27 FELTRESEPREALPI
27 LIAPIAVE *
22 SANDONA' **
21 MAROSTICENSE
20 VIGONTINA
20 TREVISO
20 ARDITA MORIAGO *
20 ROMANO D'EZZELINO *
19 EDO MESTRE
19 MIRANESE
15 DOLO R.B.
14 UNION CSV *

* = una partita in più (19 giocate)
** = una partita in meno (17 giocate)

giovedì 4 febbraio 2010

In meso come el sioba

Non c'è stato niente da fare.
Non si tratta di una sconfitta sul campo, ma il rinvio della partita del Tenni contro il Sottomarina è stato deludente lo stesso.
Ci viene da chiederci come mai a Ponzano (distante 7 km dal centro di Treviso) si è giocato ugualmente, mentre al Tenni non sono riusciti a fare nulla per far disputare la partita.
Chiuso anche questo capitolo, concentriamoci ora sulla partita di domenica, lo scontro salvezza a Bassano del Grappa, contro il Romano di Ezzellino.
Proprio qualche giorno fa è stata ufficializzata una notizia che ha reso felici i tifosi biancocelesti (ebbene si, è un periodo di vacche magre...): la partita verrà disputata allo stadio Rino Mercante, ovvero lo stadio che ospita le partite del Bassano Virtus, la principale squadra locale, che milita nel campionato di C2 (l'odierna Seconda Divisione).
Si tratta del secondo stadio più grande dopo Sandona, visitato dai supporters biancocelesti.
Viene un po' da ridere pensando che gli stadi di Bassano e Sandonà hanno una capienza rispettivamente di 3.000 e 4.000 spettatori, mentre l'anno scorso andavamo a far visita a stadi come il San Nicola di Bari(58.000 posti), l'Arechi di Salerno (38.000 posti) e il Tardini di Parma (28.000 posti), però così va' la vita.
Il Romano di Ezzelino si è ripreso proprio ultimamente, e dopo aver totalizzato solo 13 punti nelle prime 16 giornate, nelle ultime 3 partite ne ha vinte 2, pareggiandone 1.
Ricordiamo a tutti che domenica la partita inizierà alle ore 15, quindi mezz'ora dopo l'orario di inizio degli ultimi 3 mesi.

mercoledì 3 febbraio 2010

Un'infima categoria per una grande e ricca provincia

Su una classifica di 110 province in Italia, quella di Treviso si piazza nientepopodimento che al 19° posto per numero di residenti. La Marca è pertanto un grande provincia, oltretutto ricca (anche di imprenditori). Eppure...

Certo, tra basket, volley, rugby, calcio a 5, ciclismo ecc., Treviso è sicuramente tra le province in assoluto più sportive d'Italia.
Fa eccezione, ahinoi, la questione riguardante il calcio, lo sport nazionale.

Analizzando la classifica in questione, infatti, si può osservare già in partenza che (con l'eccezione di Caserta) le prime 16 province hanno la massima squadra (e in diversi casi più di una) del rispettivo capoluogo quantomeno in Serie B:

01) Roma (Serie A)
02) Napoli (Serie A)
03) Milano (Serie A)
04) Torino (Serie A)
05) Palermo (Serie A)
06) Bari (Serie A)
07) Brescia (Serie B)
08) Salerno (Serie B)
09) Catania (Serie A)
10) Bergamo (Serie A)
11) Firenze (Serie A)
12) Bologna (Serie A)
13) Genova (Serie A)
14) Caserta (Serie D)
15) Padova (Serie B)
16) Verona (Serie A)

Scendendo in classifica si incontrano le prime province il cui capoluogo, calcisticamente, non supera l'ex Serie C1, e le prime sorprese negative di città in D (campionato dilettanti, ma quantomeno nazionale).

17) Varese (Prima Divisione)
18) Venezia (Serie D)

Spetta quindi alla nostra Treviso il triste primato di provincia più popolosa con la squadra di calcio in un campionato NON nazionale...

19) Treviso (Eccellenza) Ben 795.264 i residenti.

Ma il peggio, forse, deve ancora arrivare.
Scendendo di graduatoria, infatti, si continuano a trovare province il cui capoluogo ha la squadra quasi sempre in Prima Divisione, con alcune eccezioni in Serie D.

20) Vicenza (Serie B)
21) Lecce (Serie B)
22) Cosenza (Prima Divisione)
23) Monza & Brianza (Prima Divisione)
24) Messina (Serie D)
25) Foggia (Prima Divisione)
26) Modena (Serie B)
27) Perugia (Prima Divisione)
28) Taranto (Prima Divisione)
29) Reggio Calabria (Serie B)
30) Cuneo (Serie D)
31) Cagliari (Serie A)
32) Como (Prima Divisione)
33) Udine (Serie A) Siamo già scesi a 518.840 residenti.

Dopo la sorprendente provincia udinese, cominciano comprensibilmente a comparire realtà di Seconda Divisione o di Serie D.

34) Pavia (Seconda Divisione)
35) Latina (Serie D)
36) Frosinone (Serie B)

Finché, "finalmente", non si incappa sulle sorelle trento-altoatesine (sui 470.000 residenti, a differenza dei quasi 800.000 trevigiani) anch'esse in Eccellenza.

37) Trento (Eccellenza)
38) Bolzano (Eccellenza)

Proseguendo, e concludendo la top 50, si incontrano:
39) Reggio Emilia (Prima Divisione)
40) Ancona (Serie B)
41) Agrigento (nome squadra "Akragas", Eccellenza)
42) Avellino (Serie D)
43) Trapani (Serie D)
44) Alessandria (Prima Divisione)
45) Brindisi (Seconda Divisione)
46) Siracusa (Seconda Divisione)
47) Potenza (Prima Divisione)
48) Parma (Serie A)
49) Pisa (Serie D)
50) Barletta-Andria-Trani (Prima Divisione) 383.018 residenti.

Si potrebbe pure andare nella seconda metà di questa speciale gratuatoria, ma si continuerebbero a trovare poche eccezioni negative a far compagia all'ASD Treviso. Anzi, si troverebbero più che altro sorprese positive come Livorno (61°, in A), Siena (78°, anch'essa in A), oppure Crotone (97°, appena 173.122 residenti, in B).

Premesso che in molte realtà (non solo metropolitane) si possono trovare più squadre in nobili categorie (esempio: Modena & Sassuolo, Lecce & Gallipoli, Varese & Pro Patria, e chi più ne ha più ne metta), nemmeno attingendo ai comuni della provincia stessa non si riuscirebbe ad estrapolare una squadra tra i professionisti. Se Venezia, ad esempio, se la può cavare con il Portogruaro (Prima Divisione), Treviso si deve accontentare di Montebelluna e Union Quinto (Serie D).

Eh sì, un'infima categoria per una grande e ricca provincia. Questi sono i numeri.
Google
 

Meteo Treviso

Meteo Treviso - Servizio gratuito offerto da Meteo Webcam